• Wix Facebook page
  • Wix Twitter page

TIW (The Italian Winery) è nata da una risposta: “Cercate il miglior vino al mondo? Lo troverete in Italia”. The Italian Winery ha una missione: cercare solo quei vini italiani, che abbiano raggiunto le vette dell’eccellenza, per proporli ai nostri clienti.

TIW può infatti annoverare nel proprio catalogo le eccellenze del Piemonte e in particolare del Monferrato, grazie all’esclusiva nella distribuzione dei vini prodotti dalla famiglia Silva a Vignale Monferrato.Terra di vini e di cultura, Vignale ospita da quasi quarant’anni uno dei più importanti festival internazionali dedicati alla danza classica.

Ma soprattutto Vignale e la sua terra sono la patria di vini intensi, amabili, sinceri.Ed è in queste terre, nel Monferrato, che abbiamo trovato bianchi di gran classe come lo Chardonnay e il Sauvignon, rossi intensi e strutturati come la Barbera d’Asti e la Bonarda, rossi allegri come il Grignolino e scommesse vincenti come il Pinot Nero Rosato.

Oggi li possiamo proporre a tutti gli amanti del vino in tutto il mondo.

LA NOSTRA STORIA

Tre generazioni, un solo obiettivo: produrre l’eccellenza.

Dal Belvedere di Vignale Monferrato potrete ammirare le vigne, vedere i colori e immaginare la qualità. Nell’azienda agricola di Luca Silva potrete gustare i sapori dell’eccellenza monferrina.

Dal 1976, la famiglia Silva coltiva le proprie vigne adagiate su 30 ettari tra Vignale Monferrato, Altavilla e Casorzo. Pioniere fu Enrico Silva, il capostipite della famiglia. Inseguendo un sogno, ha lasciato le risaie della pianura Padana per salire sulle dolci colline del Monferrato.

Qui ha lanciato la sua sfida, lui uomo di pianura, voleva produrre il miglior vino del Monferrato.

Con umiltà, dedizione e abnegazione ha imparato, partendo dal primo ettaro di terra, acquistato nel 1976, insieme al casolare e alla cantina, che ancora oggi ospitano l’azienda agricola di Luca Silva. E tutta la conoscenza e le esperienze fatte, sono state trasmesse al figlio Roberto.

Il vino è diventato una tradizione di famiglia

dalla quale i Silva non si sono più separati. Roberto ha guidato l’azienda fino alla fine del secolo scorso, raggiungendo l’attuale produzione, che tocca i 2.000 (duemila) quintali d’uva rossa e bianca.

I grandi rossi della tradizione come la Barbera d’Asti e la Bonarda hanno raggiunto le vette più alte della qualità. Le produzioni di nicchia come il Grignolino hanno sgomitato, conquistando il proprio posto nella classifiche delle eccellenze italiane.

La filosofia cui da sempre si ispira la famiglia Silva si basa su una produzione ridotta, ma di altissima qualità. In vigna si procede con una potatura corta, con una scarsa concimazione, col diradamento dei grappoli. E in cantina si vinifica con metodi tradizionali, ma anche con moderno impianto di refrigerazione per i vini bianchi e con una catena d’imbottigliamento sterile.

OGGI

Roberto Silva è stato affiancato in azienda dai figli, Laura e Luca. La terza generazione ha portato l’azienda agricola ad essere tra le prime quattro a produrre lo Chardonnay nel casalese, quando in pochi credevano nel futuro dei vini bianchi e ha introdotto il Sauvignon e la scommessa vincente del Pinot Nero Rosato.

Con i rossi la famiglia Silva ha vinto la Douja d’Or al 34esimo Concorso Nazionale Vini DOC e DOCG. Il premio è stato assegnato il 9 settembre 2006 ad Asti al Barbera del Monferrato 2005 Vigna La Colombaia.

Nello stesso anno il premio Douja d’Or è andato anche al Piemonte Bonarda 2005, sempre prodotto dalla famiglia Silva, mentre il Torchio d’oro 2006 è stato assegnato al Barbera del Monferrato Vivace.

Inoltre il Barbera del Monferrato vigna La Colombaia, nel 2000, ha conseguito il diploma di merito al 22esimo concorso enologico Città di Acqui Terme.

Grazie all’esperienza maturata dal 1976,

oggi The Italian Winery, oltre all’eccellenza monferrina, può proporre anche questa lista di vini che imbottigliamo o che solo rivendiamo a prezzi estremamente competitivi.

Oggi The Italian Winery ha conquistato il mondo, esportando negli USA e in Costa Rica, in Germania, Belgio e Svizzera, fino a raggiungere una mercato competitivo e ostico come quello cinese.

by Riccardo Fiorina

The Italian Winery